✔ EXTRA DARK VOLUME 4 ✔

L’Incisiva Edizioni presenta:

L'immagine può contenere: 2 persone, testo ✔ EXTRA DARK VOLUME 4 ✔
Cioccolato fondente e storie incisive
dall’11 al 14 Dicembre 2019
.Dedicato alla memoria di Perla.
Libri e letture, spettacoli dal vivo, fotografie, musica, cioccolato artigianale

Torna l’EXTRA DARK FEST, quest’anno giunto alla sua quarta edizione. Questa edizione è promossa dall’ L’Incisiva Edizioni che presenterà in anteprima tre nuove pubblicazioni che affrontano temi come quello del viaggio e delle migrazioni, del lavoro e del conflitto territoriale, della produzione artistica contemporanea e dei nuovi stili di vita.

Exta ovvero fuori/oltre, vivendo in una città sempre più oscurata da ferocia e razzismo, abbiamo voluto provare a scavalcare l’oscurità e regalarci una 4 giorni di intrattenimento e riflessione, di gioco e cioccolato, per affermare che dal buio è possibile uscire, basta cominciare a scavare verso l’alto, approfondire, prendere parola, agire insieme.
Saranno quattro giorni dedicati alla letteratura e alla degustazione di pietanze e dolci a base di cioccolato, ma anche di teatro e di musica. Continua a leggere ✔ EXTRA DARK VOLUME 4 ✔

Raccontando un’altra Roma Est per riportare dentro la speranza

di Renata Savo*
attraversamenti 1

«Se ‘n’artra vorta ho ripijiato foco / nun è pe’n incidente, né per’n gioco. / È che ce sta ‘na mano criminale / che me detesta e me vo’ fa’ der male. / Qui dove vivo io, a Centocelle, / ce stanno cose brutte e cose belle. / Le cose brutte fanno assai rumore, / l’impunità le fa senti’ potenti. / Le cose belle vivono d’amore, / so’ miti, silenziose e so’ pazienti. / Ce vorà tempo. Forse qualche mese. E nun escludo pure altre sorprese. / Ma anche se so’ pecora, sappiate, che co’ ‘ste cose nun me spaventate. / Me riempirò de libri e de cultura: / è quello che a voialtri fa paura.» (La Pecora Elettrica, Marazico) Continua a leggere Raccontando un’altra Roma Est per riportare dentro la speranza

La Foresta di Cristallo. Ballard e lo sguardo rivolto verso l’emergenza climatica e ambientale del nuovo Millennio

di Marco Bucci

E’ più facile essere spaventati dalle proprie sensazioni che da ciò che le ha prodotte. La foresta non è così… Io l’ho accettata, e con essa ho accettato tutte le paure che ne derivano.

Ballard è uno dei pochi scrittori del Novecento che ha rivolto costantemente lo sguardo, l’inchiostro e l’immaginazione verso il nuovo Millennio. Nella Foresta di cristallo (1966) descrive un’Africa sperduta in cui ogni cosa si cristallizza, vita e morte si congiungono nell’immortalità e lo spazio e il tempo si fondono in un’unica dimensione. Continua a leggere La Foresta di Cristallo. Ballard e lo sguardo rivolto verso l’emergenza climatica e ambientale del nuovo Millennio

“COMBO_Ø” street poster art exibition a Garage Zero per Rome Art Week

Risultati immagini per omino 71 roma Di Vito Lella

Negli ultimi anni Roma è diventata il luogo privilegiato di tutti quegli artisti che si riconoscono nell’area della cosiddetta Urban Art, una forma di arte visiva che interagendo con il tessuto urbano, sceglie lo spazio pubblico come luogo della comunicazione.
Da più di vent’anni, intere facciate di palazzi, treni e muri di periferia sono le superfici su cui gli spray dei graffitisti e le gigantesche immagini degli street artist hanno segnato il loro passaggio. Opere che, in molti casi, hanno rivoluzionato l’aspetto dei quartieri, pensiamo ai i 22 murales realizzati a Tor Marancia, la colossale lupa di Testaccio, i volti colorati dell’Ostiense, i murales della memoria al Quadraro Interventi sicuramente significativi non solo sul piano artistico, dell’estetica urbana, ma anche su quello socioeconomico nel quale hanno avuto un ruolo determinante nei progetti di riqualificazione del territorio. Continua a leggere “COMBO_Ø” street poster art exibition a Garage Zero per Rome Art Week

Con la coda a piazza della Repubblica e con la testa a Santi Apostoli

di Csoa Spartaco

  Una nuova generazione ha fatto irruzione sulla scena politica italiana. Il Terzo sciopero globale per il clima ha dimostrato come anche in Italia esista un potente movimento ambientalista in pieno sviluppo e ascesa. C’è un dato quantitativo che impressiona: oltre un milione di giovani sono scesi in piazza in tutto il Paese, nella sola capitale si sono raggiunte le 200 mila unità. Solo il movimento femminista ultimamente è riuscito a raggiungere tale risultato. È da molti anni, infatti, che non si assisteva ad un fenomeno del genere, forse dal 2013. Continua a leggere Con la coda a piazza della Repubblica e con la testa a Santi Apostoli

Il tema delle disuguaglianze a Boomerang Fest in occasione dei 20 anni del csoa Spartaco

Alla festa per i 20 anni del Csoa Spartaco si è affrontato il tema delle disuguaglianze e della ridistribuzione della ricchezza con Potetti (FIOM) e De Marzo (Libera).

di Valeria Alessandrini

L'immagine può contenere: 2 persone, persone sedute, tabella, albero e spazio all'aperto Si è concluso il Boomerang Fest – Essere o non essere nel popolare quartiere del Quadraro a Roma, un’evento per celebrare l’occupazione del C.S.O.A Spartaco, che quest’anno ha compiuto 20 anni di attività. Nella cornice di Largo Spartaco hanno animato la in piazza tanti dei progetti che attraversano lo spazio sociale durante l’anno: la poesia, il teatro, lo sport, la musica, i libri, i dibattiti. Continua a leggere Il tema delle disuguaglianze a Boomerang Fest in occasione dei 20 anni del csoa Spartaco

Roma non si chiude

22 giugno corteo per una città aperta, solidale e contro gli sgomberi
62192428_10157637045524887_1386053364520845312_nIn queste ultimi mesi stiamo assistendo ad una montante ondata reazionaria volta ad escludere dalla vita politica e sociale di questo paese chiunque risulti “incompatibile” con un discorso che fa del razzismo, sessismo, dell’intolleranza e della violenza la cifra politica del proprio agire. Sono sempre di più i soggetti che ogni giorno pagano le conseguenze di intollerabili politiche di esclusione e di ingiustizia sociale: donne, migranti, precari/e, studenti e studentesse e chiunque prova ad opporsi a tali politiche. Continua a leggere Roma non si chiude

Non si può sconfiggere la povertà senza combattere la concentrazione della ricchezza!

di P.A.D.

Presentazione del Rapporto Oxfam 2019 “Bene Pubblico o Ricchezza Privata?”

14 maggioMartedì 14 Maggio alle ore 11 si terrà, presso l’aula P9 della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Tor Vergata, una conferenza nella quale si affronterà il tema delle diseguaglianze economiche, a partire dalla relazione di Oxfam sul rapporto “Bene pubblico o ricchezza privata?” Continua a leggere Non si può sconfiggere la povertà senza combattere la concentrazione della ricchezza!

Redistribuire la ricchezza, liberare tempo e ridurre l’orario di lavoro, per un vero reddito di autodeterminazione!

di Clap, Coordinamento Lavoratori Autoconvocati, Pad
8 maggioPensiamo che sia il momento di prendere parola in maniera forte all’interno del dibattito che si sta sviluppando in questi mesi, che vede numerosi esponenti politici parlare “per conto di” senza mai essere in grado di raccontare la realtà delle condizioni di vita di milioni di persone in Italia. La realtà ci racconta di alcuni fenomeni che, sviluppandosi parallelamente, parlano in maniera molto chiara di quale sia il disegno celato dietro una misura come il Reddito di Cittadinanza dei 5 Stelle e, a nostro avviso, di cosa avremmo invece bisogno. Continua a leggere Redistribuire la ricchezza, liberare tempo e ridurre l’orario di lavoro, per un vero reddito di autodeterminazione!

SI SCRIVE ACCOGLIENZA, SI LEGGE PROFITTO GIU’ LA MASCHERA SALVINI!

di Rete Restiamo Umani

ven 3 maggioLa Legge Salvini sulla sicurezza, con il drastico ridimensionamento del sistema SPRAR -sistema basato sull’ accoglienza diffusa dei richiedenti asilo e dei rifugiati in collaborazione con Comuni e organizzazioni non profit- e con la scelta di potenziare i grandi centri di accoglienza straordinaria CAS, ha aperto le porte agli “sciacalli dell’accoglienza”, grandi multinazionali straniere che stanno puntando a prendere in mano la gestione dell’accoglienza dei migranti in funzione dei propri profitti privati. Si tratta di tre holding del nord Europa: il gruppo privato svizzero ORS, la norvegese HERO e la tedesca Homecare. Continua a leggere SI SCRIVE ACCOGLIENZA, SI LEGGE PROFITTO GIU’ LA MASCHERA SALVINI!

edizioni