Roma non si chiude

22 giugno corteo per una città aperta, solidale e contro gli sgomberi
62192428_10157637045524887_1386053364520845312_nIn queste ultimi mesi stiamo assistendo ad una montante ondata reazionaria volta ad escludere dalla vita politica e sociale di questo paese chiunque risulti “incompatibile” con un discorso che fa del razzismo, sessismo, dell’intolleranza e della violenza la cifra politica del proprio agire. Sono sempre di più i soggetti che ogni giorno pagano le conseguenze di intollerabili politiche di esclusione e di ingiustizia sociale: donne, migranti, precari/e, studenti e studentesse e chiunque prova ad opporsi a tali politiche. Continua a leggere Roma non si chiude

Annunci

Non si può sconfiggere la povertà senza combattere la concentrazione della ricchezza!

di P.A.D.

Presentazione del Rapporto Oxfam 2019 “Bene Pubblico o Ricchezza Privata?”

14 maggioMartedì 14 Maggio alle ore 11 si terrà, presso l’aula P9 della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Tor Vergata, una conferenza nella quale si affronterà il tema delle diseguaglianze economiche, a partire dalla relazione di Oxfam sul rapporto “Bene pubblico o ricchezza privata?” Continua a leggere Non si può sconfiggere la povertà senza combattere la concentrazione della ricchezza!

Redistribuire la ricchezza, liberare tempo e ridurre l’orario di lavoro, per un vero reddito di autodeterminazione!

di Clap, Coordinamento Lavoratori Autoconvocati, Pad
8 maggioPensiamo che sia il momento di prendere parola in maniera forte all’interno del dibattito che si sta sviluppando in questi mesi, che vede numerosi esponenti politici parlare “per conto di” senza mai essere in grado di raccontare la realtà delle condizioni di vita di milioni di persone in Italia. La realtà ci racconta di alcuni fenomeni che, sviluppandosi parallelamente, parlano in maniera molto chiara di quale sia il disegno celato dietro una misura come il Reddito di Cittadinanza dei 5 Stelle e, a nostro avviso, di cosa avremmo invece bisogno. Continua a leggere Redistribuire la ricchezza, liberare tempo e ridurre l’orario di lavoro, per un vero reddito di autodeterminazione!

SI SCRIVE ACCOGLIENZA, SI LEGGE PROFITTO GIU’ LA MASCHERA SALVINI!

di Rete Restiamo Umani

La Legge Salvini sulla sicurezza, con il drastico ridimensionamento del sistema SPRAR -sistema basato sull’ accoglienza diffusa dei richiedenti asilo e dei rifugiati in collaborazione con Comuni e organizzazioni non profit- e con la scelta di potenziare i grandi centri di accoglienza straordinaria CAS, ha aperto le porte agli “sciacalli dell’accoglienza”, grandi multinazionali straniere che stanno puntando a prendere in mano la gestione dell’accoglienza dei migranti in funzione dei propri profitti privati. Si tratta di tre holding del nord Europa: il gruppo privato svizzero ORS, la norvegese HERO e la tedesca Homecare. Continua a leggere SI SCRIVE ACCOGLIENZA, SI LEGGE PROFITTO GIU’ LA MASCHERA SALVINI!

25 aprile al parco degli acquedotti

di Csoa Spartaco

Liberiamoci dalla nuova ondata nera

Quest’anno ricorre il 18° anniversario del “25 Aprile al Parco degli Acquedotti”, l’evento più partecipato della comunità antifascista di Cinecittà. Questa comunità che ogni anno ama vedersi per celebrare in allegria la ricorrenza della liberazione, ha radici profonde che non dimentica. Dalla lotta partigiana del Quadraro, passando per la stagione degli anni della contestazione, alla lotta per la casa dei baraccati di Don Sardelli, all’attività dei movimenti contro i cambiamenti climatici e le disuguaglianze, fino alla marea agitata delle donne, qui la voglia di resistere trova sempre conferma. Continua a leggere 25 aprile al parco degli acquedotti

Difendersi dal medioevo non può essere un reato

Riflessioni sulle condanne per antifascismo che ci hanno colpito

di Csoa Spartaco

comunicato 1Alla fine ci hanno condannati. Perché non siamo riusciti a rimanere in silenzio e non lo faremo mai di fronte a chi semina odio, violenza e pregiudizi. Il 21 maggio del 2014 eravamo lì, presso la sede del VII Municipio, ad ascoltare e portare il nostro contributo al convegno “Caro prof… mi chiamano gay”, che metteva al centro l’educazione sentimentale, nel rispetto dell’orientamento sessuale e nel contrasto dell’omofobia. Eravamo insieme ai genitori e agli insegnanti, al Presidente del Municipio, a un Assessore municipale e a un Parlamentare della Camera dei Deputati. Siamo convinti che un cambiamento vero sia possibile a partire dalle nuove generazioni diffondendo i valori dell’inclusione e della diversità. Perché quello che successe in quel periodo al liceo Cavour, ovvero un ragazzo gay di 15 anni che si tolse la vita perché preso in giro dai compagni, non succeda mai più. Continua a leggere Difendersi dal medioevo non può essere un reato

Liberalizzare Atac: ovvero come affossare il trasporto pubblico a Roma

Di Fabrizio Aramini Domenica 11 Novembre 2018 i cittadini romani saranno chiamati ad esprimersi sul futuro dell’ATAC, l’azienda che gestisce il trasporto pubblico nella Capitale e che da anni rappresenta un vero e proprio crocevia per la gestione della città. Benché il referendum indetto dai Radicali sia solamente consultivo, e quindi non vincolante per la Giunta Capitolina, il suo esito ha comunque un valore politico e sociale non indifferente in quanto espressione di una volontà popolare che da indicazioni ben precise ai rappresentanti in Campidoglio. Continua a leggere Liberalizzare Atac: ovvero come affossare il trasporto pubblico a Roma

“I sogni di un uomo” di Soumaila Diawara

Di Vera Caruso Giovedì 11/10 si è tenuto al centro sociale Spartaco un incontro dibattito sul libro “I sogni di un uomo” di Soumaila Diawara. Ne abbiamo discusso insieme all’autore, alla curatrice del libro Roberta Parravano, a Lorenzo Leonetti cuoco e membro dell’equipaggio della ONG Open Arms e a Paolo Guerra della biblioteca interculturale del Quadraro “Cittadini del mondo”. Continua a leggere “I sogni di un uomo” di Soumaila Diawara

edizioni